Rododendro

01/09/2012 21:23:48

Foglie gialle e con le punte bruciate

01/09/2012 21:24:29

Secondo voi e' clorosi ferrosa?come la curo?

01/09/2012 22:53:05

Purtroppo i rododendri, contro ogni apparenza, sono delicati e soggetti a varie malattie. Inoltre, sono decisamente acidofili e non tollerano il calcare.La tua pianta è affetta da clorosi ferrica, causata da innaffiamenti con acqua dura, ricca di calcare, che si è via via accumulato nel terreno, menomando la capacità delle radici di assimilare il ferro dallo stesso. Potrebbe anche esserci una carenza di ferro nel terreno, se esso è di tipo sabbioso (quindi costituito principalmente da silice).Ti consiglierei di rinvasare la tua pianta con terriccio per acidofile, di somministrarle periodicamente del chelato di ferro con l'acqua dell'innaffiatura (tipo quello del "concime rinverdente" della Cifo). Se vuoi prodigarti nei trattamenti, potresti anche nebulizzare sulle foglie del ferro (reperibile nella Linea integratori Cifo, ad esempio).Comune denominatore a tutti questi accorgimenti e trattamenti è di annaffiare sempre la pianta con acqua piovana o deminerilizzata. Basta stendere un ampio e consistente foglio di plastica sul poggiolo ( o nel giardino), legato un po' in alto ai quattro angoli e con la "pancia" appoggiata sul pavimento o terreno, per raccoglierne rapidamente una buona scorta, quando piove come in questi giorni. Inoltre. le punte delle foglie bruciate sono chiaro indice di sofferenza per ristagno d'acqua.

02/09/2012 08:33:20

Grazie Pino.esauriente come sempre!

02/09/2012 10:28:57

Dimenticavo,i rododendri sono in terra e non in vaso.tre anni fa' quando li ho piantati,in vivaio mi hanno consigliato di racchiudere il loro pane di terra ed altrettanta terra per acidofile in un sacco nero,praticare dei fori ed interrare il tutto.questo per far si che le radici non entrino in contatto con l'altra terra.ho fatto bene?devo cambiare la terra?

02/09/2012 12:44:34

Una pratica a me sconosciuta! Io con i miei ho abbondato di terra acida e niente più,luca i tuoi hanno bisogno di essere concimati con apposito fertilizzante,si riprenderanno..

02/09/2012 13:38:51

Cosa dici posso farlo adesso?

02/09/2012 14:08:21

Concima Luca con fertilizzante!! Ha ragione giadix.. Vedrai Che si riprendono immediatamente!

02/09/2012 14:27:16

Ma mi conviene toglierli da terra per poter togliete il sacco e cosi immettere della terra nuova per acidofile?

02/09/2012 14:42:24

No,adesso aggiungi uno o due sacconi di terra e poi concimi. Nn conviene riesumarli!!

02/09/2012 14:50:55

Ed i sacconi li tolgo in primavera oppure lascio tutto com'è?

02/09/2012 15:10:15

Io lascerei come sono.. come li hai forati?

02/09/2012 15:24:12

Ho fatto dei taglietti laterali e sul fondo

02/09/2012 15:41:07

Procedendo gradualmente, io scaverei una specie di fossetto,( largo circa una spanna ed a mo' di corona circolare -visto in sezione) tutto attorno al sacco, eliminandolo man mano e riempiendo lo spazio resosi vuoto con terriccio per acidofile. E' probabile che il sacco abbia causato un "effetto vaso", non permettendo alle radici di espandersi adeguatamente. La concimazione, poi, va benissimo.

02/09/2012 15:48:56

Seguirò con attenzione tutti i vostri consigli!!grazie a tutti

02/09/2012 16:24:06

Stai tranquillo Luca se hai girato così nn c'è motivo di toglierlo,ora premurati di aggiungere la terra e il concime !! Ciao buona domenica!

iSavethePlant

Solo gli utenti registrati possono aggiungere commenti, effettua il login per commentare il post o registrati.

Ricordami
  • ISavethePlant, un mondo migliore, una pianta alla volta.
  • Forum giardinaggio per la cura di piante e fiori d'appartamento. Il ficus ingiallisce? Il tuo bonsai sta soffrendo? Le piante grasse non sono più rigogliose come una volta?
  • Vuoi informazioni sulla cura delle piante? Le tue piante stanno morendo?
    Iscriviti subito!